Zoholics a Milano: crescita e networking per la community Zoho in Italia

Zoholics_ZohoCambiare le regole del gioco nel mercato dei sistemi operativi aziendali, contribuendo al superamento di business rigidi che offrono applicazioni individuali e costose: questa la vocazione di Zoho Corporate, società che dal 2007 – anno di rilascio della sua prima applicazione business in cloud – offre alle aziende una piattaforma che racchiude in sé tutte le applicazioni necessarie per gestire in modo completo e in cloud le loro attività.

Il percorso di sviluppo di Zoho e della sua community ha conosciuto negli anni un trend di crescita significativo e costante, e oggi più di 30 milioni di utenti in centinaia di migliaia di aziende – compresa la stessa Zoho, con i suoi oltre 5.000 dipendenti – utilizzano quotidianamente le soluzioni ideate dalla società nata in India. Per consolidare il senso di appartenenza a questa comunità, favorire il networking, promuovere momenti di incontro e formazione, fornire degli aggiornamenti sulle ultime soluzioni sviluppate ma anche dei suggerimenti per sfruttare al meglio quelle già implementate, dal 2012 la società ha promosso una serie di giornate di confronto diretto con i propri esperti e con le altre aziende clienti – gli eventi Zoholics – in diverse città in tutto il mondo. Quest’anno, per la prima volta, Zoholics si è svolto anche in Italia, presso l’Hotel Melià di Milano: un’intera giornata durante la quale le imprese hanno avuto la possibilità di avvicinarsi al mondo Zoho o di approfondirne la conoscenza, se già clienti.

Zoholics Italia 2018: il debutto a Milano

La prima edizione italiana del meeting Zoholics ha registrato un’ampia partecipazione di pubblico, che ha seguito con interesse alle varie fasi in cui è stata strutturata la giornata: la prima parte è stata dedicata alle soluzioni di cui si compone il software Zoho One, ai vantaggi e benefici per il business derivanti dal suo utilizzo e a un approfondimento dedicato al GDPR e alle novità con esso introdotte; la seconda ha invece dato spazio ad argomenti più specifici come il CRM, l’automatizzazione dei processi tramite Blueprint (che attualmente consente di disegnare il processo da realizzare nel CRM, ma che presto diventerà una soluzione cross piattaforma) e Workflow, la gestione HR e Finance, la possibilità di creare applicazioni custom grazie a Zoho Creator e di navigare attraverso i dati aziendali grazie alla BI di Zoho.

Durante la mattinata, inoltre, si è svolta una tavola rotonda – moderata da Armando De Lucia di CRMpartners, unico premium partner di Zoho_roundtableZoho Corporate in Italia – durante la quale Paolo Mutti (Ego), Andrea Tagliabue (Tabu), Andrea Ghislandi (Di.Gi. International) e Antonino Marsala (Hunimed) hanno condiviso con il pubblico la loro esperienza di utilizzo della piattaforma Zoho One, evidenziando in particolare la semplicità e flessibilità della sua struttura – che non richiede particolari capacità tecniche per essere implementata e usata –, la sua capacità di adattarsi al core business aziendale e il suo essere non solo una soluzione di CRM, bensì una piattaforma unificata per il Customer Engagement, in continua evoluzione e assolutamente disruptive per l’idea che ne sta alla base e per i suoi costi – 1 euro al giorno per singolo dipendente.

Come in ogni community che si rispetti, non sono mancate occasioni per confrontarsi direttamente, one-to-one, con gli esperti di Zoho presenti all’evento. Abbiamo così avuto l’opportunità di parlare con Sridhar Iyengar, Vice President and Head of Europe di Zoho Corporation. “Nel corso di questi anni ho avuto la possibilità di partecipare attivamente all’evoluzione di Zoho da startup a vendor multinazionale e globale di software. Ripensando al cammino percorso fin qui sento di poter affermare che con Zoho One abbiamo contribuito a spostare verso l’alto il livello delle aspettative dei clienti, realizzando un cambiamento positivo e a lungo atteso in un mercato popolato da vendor con modelli di business rigidi, che offrono applicazioni singole e spesso costose. Noi proponiamo un’unica suite integrata per le vendite, il marketing, il Customer Support, la contabilità, le HR, la produttività, la collaborazione e le applicazioni di BI, che rende disponibile online tutto ciò che è necessario per la gestione del business, trasformandolo in una utility accessibile a tutte le aziende di qualsiasi settore e dimensione” ha spiegato Iyengar. “Con Zoho One i nostri clienti non acquistano solo la licenza per le applicazioni di cui hanno bisogno, ma anche la ‘licenza per la tranquillità’, liberandosi dalla complessità e dai costi legati al dover eseguire e integrare più applicazioni diverse tra loro“.

Un’attenzione per le esigenze reali dei clienti che non si manifesta solo nell’accessibilità e semplicità delle soluzioni offerte, ma anche nella disponibilità costante al confronto e allo scambio con la propria community. “Il rapporto con i nostri clienti e partner è fondamentale, e viene coltivato con cura e costanza – persino ora sto monitorando e partecipando alle discussioni online!” ha proseguito Iyengar. “Questo spazio aperto di dialogo permette uno scambio di informazioni prezioso sia per noi che per le aziende utenti: ci permette di migliorare le nostre applicazioni, sviluppare nuove idee e – non di rado – la risposta a dubbi o problematiche insorti dall’utilizzo della piattaforma viene fornita da altri utenti, senza bisogno di un nostro intervento diretto. Quest’ultima possibilità è connessa in particolar modo alla User Experience semplice che ci preoccupiamo sempre di garantire alle aziende, poiché uno dei nostri obiettivi è quello di mettere il cliente nella condizione di poter fare da solo“. E ora questa community comprende un numero crescente di aziende italiane: “Attualmente in Italia contiamo otto aziende partner, ma stiamo registrando una forte crescita in questo Paese e si tratta dunque di un numero destinato a salire – in effetti siamo già impegnati nella formazione di nuovi partner” ha concluso Iyengar.

Una suite unica per tutti i processi aziendali: si può fare!

Zoho One è quindi un vero e proprio sistema operativo a servizio delle aziende, lanciato a luglio 2017 e costituito da un insieme ampio e logicamente connesso di più di 40 applicazioni, amministrate centralmente e disponibili tramite un account sicuro e un singolo accesso per ogni utente, che nella loro globalità permettono di gestire in cloud ogni attività aziendale (front-office, back-office e produttività personale). Le integrazioni contestuali di cui sono dotate queste app permettono lo scambio delle informazioni rilevanti generate per migliorare l’efficacia e abilitare decisioni rapide e vincenti. Le applicazioni Zoho One si integrano inoltre con centinaia di soluzioni di terze parti, garantendo così ai clienti flessibilità e possibilità di scelta. Tra le novità recentemente introdotte ricordiamo Zoho Pagesense (un nuovo tool che registra il click-rate nelle diverse sezioni di un sito web, con la possibilità di segmentarli in base all’audience), Zoho Social (tool per la gestione e la personalizzazione dei social aziendali) e Zoho SalesIQ (che abilita chat proattive sul sito web aziendale e un servizio di live Customer Care).

Se è vero che serve una visione complessiva per pianificare una strategia vincente, libera dalle limitazioni imposte da soluzioni a silos e capace di rendere felici i clienti, allora la piattaforma Zoho può aiutare le aziende a fare la differenza.

COMMENTI