Analytics: come conoscere il cliente – CMI anno 7 n. 2

 Speciale Analytics: come conoscere il cliente

Indice e abstract degli articoli

Qualità e quantità, continua la corsa all’oro dei dati – Emma Pisati, CMI Customer Management Insights
Vantaggi per i clienti e per l’organizzazione interna, proliferazione di tecnologie e soluzioni sempre più innovative: non sembrano esserci ostacoli all’avanzata delle attività di valorizzazione e analisi dei dati, ma la cultura aziendale sta tenendo il passo?

Le domande dello speciale:Speciale CMI Analytics

  1. I dati non sono generati solo dalle interazioni con le aziende, ma anche dall’utilizzo di dispositivi IoT: quale impatto hanno e avranno gli oggetti intelligenti sui futuri sviluppi delle attività di Analytics?
  2. Quali e quanti benefici può portare oggi un utilizzo avanzato degli Analytics?
  3. Quanto sono radicate nelle aziende la capacità e l’abitudine di trasformare i dati provenienti da fonti differenti in insights sul cliente?
  4. In base alla vostra esperienza ritenete che le aziende che utilizzano gli Analytics siano in grado di tradurli in azioni qualitative in termini di miglioramento interno o delle relazioni con i clienti?

Rispondono:
Andrea Foresti, Adabus Srl
Valeria Sandei, Almawave
Luca Rossetti, CA Technologies
Enrico Giannotti, Cedat 85
Mariella Borghi, Celi – Language Technology
Davide Fratus, Ibm Italia
Grazia Galotti, Omega3C
Stefano Maio, Oracle Italia
Mauro Corvino, Sap Emea – Hybris Center of Excellence

Gli abbonati (dal piano Standard in su) trovano la versione completa  nell’area riservata

Gli abbonati del piano Free ricevono il link direttamente con la newsletter CMI

Entra a far parte della community CMI

 

COMMENTI